English
Italiano

Come effettuare il versamento

La sponsorizzazione viene effettuata tramite versamento bancario, a cura dell’Associazione, sul numero di conto corrente del referente per la persona interessata (istituzione, inviante responsabile, ecc.) o, solo in particolari  ed eccezionali circostanze, della persona stessa, come dettagliato in calce alla pagina.

Lo sponsor emette ordine di bonifico bancario in favore dell’Associazione sul c/c della stessa, per l’importo della quota stabilita, impegnandosi a trasmettere all’Associazione la distinta del pagamento effettuato:


ASS. ONLUS – RINA E FRANCO BELLATERRA INTERNATIONAL

Banca UNICREDIT – Agenzia 23 – Roma

codice IBAN: IT 76 J 02008 05044 000020163908

BIC SWIFT: UNCRITM1C06


L’importo versato è FISCALMENTE DETRAIBILE e la ricevuta relativa all’importo versato all’Associazione può essere allegata alla dichiarazione dei redditi per gli sgravi previsti dalla normativa vigente per le Onlus.

Lo sponsor riceve, su richiesta, copia bancaria, del versamento effettuato da parte dell’AREF INTERNATIONAL, debitamente timbrata e firmata da parte dell’Agenzia locale dell’Istituto di Credito presso cui lo stesso è stato eseguito. Riceve, altresì su richiesta, la contabile dell’ordine di pagamento effettuato, nei tempi tecnici necessari a che la stessa pervenga all’AREF dalla sede centrale dell’Istituto di Credito tramite spedizione postale. In tali documenti sono dettagliati gli estremi del beneficiario, della Banca locale Incaricata, la motivazione del bonifico, gli estremi fiscali dello sponsor, il nominativo della persona/iniziativa sponsorizzata e il costo del bonifico.

Si ricorda che i bonifici esteri hanno tempi variabili di certificazione, compatibilmente con le realtà locali di competenza. Si ricorda, altresì, che la distinta dell’ordine di pagamento effettuato, mentre dimostra il versamento, da parte dell’Associazione non prova automaticamente che lo stesso sia stato già accreditato sul c/c del beneficiario. Pertanto l’Associazione effettua periodiche verifiche, tramite i contatti attivati, sul buon fine dei bonifici suddetti.

Il primo versamento può essere effettuato in qualunque periodo dell’anno e copre l’anno in corso.

I versamenti successivi potranno essere effettuati nel corso del mese di novembre, qualunque sia stata la data di inizio della sponsorizzazione, così da consentire all’Amministrazione di effettuare il bonifico estero ai Referenti locali entro e non oltre il 15 dicembre.

Trattandosi di un impegno etico e morale, si ritiene importante la continuità dello stesso per un periodo congruo e, in particolare nel caso di Sostegno a minori, almeno fino al termine degli studi o fino al perdurare delle condizioni di bisogno che hanno reso necessario l’aiuto. Comunque lo sponsor, qualora si siano verificate eventuali condizioni ostative che rendano non più sostenibile l’impegno assunto, può decidere di interrompere il sostegno. In tal caso deve darne, con anticipo, avviso all’Associazione perché la stessa possa provvedere a reperire un nuovo sponsor, impegnandosi, nell’attesa, al mantenimento dell’impegno a proprio onere.



* Importante!

PER LE PERSONE FISICHE: E’ possibile detrarre dall’imposta lorda il 19% dell’importo donato a favore delle ONLUS, fino ad un massimo di 2.065,83 euro (art. 15-bis del D.p.r. 917/86). OPPURE, è possibile dedurre dal proprio reddito le donazioni a favore delle ONLUS, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato  e comunque nella misura massima di 70.000,00 euro annui (art. 14  comma 1 del Decreto Legge 35/05 convertito in legge n° 80 del 14/05/2005); *

PER LE IMPRESE: E’ possibile dedurre le donazioni a favore delle ONLUS per un importo non superiore a 2065,83 euro o al 2% del reddito d’impresa dichiarato (art.100 comma 2 del Dpr 917/86). OPPURE, è possibile dedurre dal proprio reddito le donazioni a favore delle ONLUS, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato  e comunque nella misura massima di 70.000,00 euro annui (art. 14  comma 1 del Decreto Legge 35/05 convertito in legge n° 80 del 14/05/2005). *

Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra di loro.