English
Italiano

Partecipa a un Viaggio

Sin dalla sua fondazione, lo spirito di Aref International è sempre stato quello di realizzzare un monitoraggio costante delle proprie attività e una verifica diretta. Non solo delle richieste provenienti dai Refernti Locali ma anche dello stato di avanzamento dei progetti in corso. Oltre che della permanenza del bisogno per quanto riguarda sia i singoli che le strutture di riferimento.

Pertanto, con cadenza almeno annuale, vengono realizzati Viaggi istituzionali di verifica e controllo, a cura dei Responsabili dell’Associazione, coadiuvati, di volta in volta da diversi volontari.

I viaggi suddetti sono, altresì occasione per visitare altri territori e Paesi viciniori, non solo nello spirito di valutare ulteriori realtà cui collaborare ma anche di raccogliere materiale per la realizzazione di Mostre fotografiche e multimediali.

A titolo di esempio si vedano le relazioni relative ai seguenti Viaggi:

I Viaggi istituzionali consentono ai partecipanti di venire in contatto con realtà di particolare impatto esperienziale ed emotivo. Si tratta sempre di situazioni non comuni che consentono di operare in modo diretto nella realtà di riferimento, attivare  rapporti significativi con persone e situazioni del tutto speciali. Lo spirito del viaggio è, ovviamente, quello dello scambio di conoscenze e della cooperazione tra culture non certo della visita turistica nè, tanto meno, della “vacanza”.

Per partecipare, in qualità di volontario a un Viaggio Istituzionale dell’Associazione è quindi necessario, innanzi tutto, possedere un  buono spirito di adattamento e una disponibilità piena a collaborare con quanto, nel corso del viaggio, si renderà opportuno.

Inoltre è necessario:

  • essere Socio, Volontario o Tirocinante;
  • sostenere, comunque, un colloquio motivazionale e conoscitivo;
  • essere maggiorenne;
  • concordare con i Responsabili dell’Associazione modi e tempi per il viaggio;
  • impegnarsi a sostenere, a proprio onere, tutte le spese di trasferta e di permanenza;
  • consegnare presso l’Associazione la documentazione necessaria che verrà richiesta;
  • attivarsi, autonomamente, per il rinnovo eventuale del passaporto, per l’ottenimento dei Visti consolari e dei permessi di accesso al Paese, ove richiesti;
  • produrre, in tempo utile (almeno quattro mesi prima della partenza), alle Amministrazioni locali competenti tutti i documenti necessari e vincolanti per accedere alle Restrict Area (Application Form for Protected Area Permit), qualora si desideri effettuare il viaggio in uno dei Tibetan Settlement dove opera l’Associazione;
  • impegnarsi, formalmente, a non compiere alcuna azione che possa, a qualunque titolo, comportare turbativa o disagio per le comunità visitate e per le singole persone;
  • attenersi ai programmi di viaggio concordati, anche in relazione ai tempi e alle scadenze;
  • munirsi di abbigliamento sufficiente, idoneo e adeguato che, soprattutto, tenga conto del rispetto dovuto alle comunità accoglienti;
  • impegnarsi, formalmente, alla piena osservanza di tutte le norme per la privacy (previste dalla legge e adottate dall’Associazione) in caso di documentazione fotografica o registrazione di video;
  • essere disponibile, in toto, a sostenere situazioni di eventuale disagio logistico, derivanti da condizioni locali;
  • effettuare, su propria responsabilità, le vaccinazioni necessarie che si riterranno opportune;
  • munirsi di eventuali farmaci specifici di cui si potrebbe aver bisogno;
  • provvedere a una disponibilità finanziaria accessibile e certa, in caso di eventuali situazioni personali di emergenza;
  • firmare i documenti e le liberatorie che verranno richieste da parte dell’Associazione.

L’Associazione, da parte sua, si impegna a:

  • garantire un costante affiancamento durante il viaggio;
  • fornire ogni indicazione di pertinenza, in merito a persone e luoghi oggetto della visita;
  • coordinare le diverse azioni da svolgere;
  • provvedere a eventuali contatti istituzionali per visite a strutture e persone;
  • suggerire, qualora ne esista la possibilità, le condizioni abitative locali tra cui poter scegliere;
  • mantenere i contatti con la propria Agenzia di Viaggi locale.