English
Italiano

Chalk Tibet, 10/2011

Ha preso piede in tutto il mondo questa originale forma di protesta che consiste nel disegnare col gesso una sagoma umana e al suo interno porre una scritta un cartello uno slogna o delle candele per ricordare i martiri del Tibet. In particolare i 10 monaci che si sono dati la morte tra le fiamme per esprimere il loro dissenso al Governo di Pechino.

Queste sono le foto dell’evento romano per Chalk Tibet. Sono state realizzate da un piccolo team di volontari dell’Associazione Aref International nelle giornate 28 e 29 ottobre 2011.

Le sagome sono state tracciate in alcuni luoghi significativi della città:
– Ponte della Musica (quartiere Flaminio)
– Stadio Olimpico
– C.O.N.I.
– Piazza del Popolo
– Piazza della Basilica di San Pietro
– Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia
– Colosseo (parte posteriore)
– Colosseo (parte anteriore) e Arco di Costantino
– Piazza Navona
– scalinata del Campidoglio
– Trinità dei Monti


An original form of protest is taking place all over the world. Drawing with a chalk on the ground a human silhouette and placing besides a slogan, candles or flowers to remember the Tibetan Martyrs. In particular, the tibetan People monks that immolate themselves to represent their action against the Beijing Government.

These are the photos of the Chalk Tibet event held in Rome. They have been realized by a small team of volunteers of Aref International on last October 28th and 29th 2011.

The silhouettes have been drawn in some of the most relevant places of Rome:
– The music Bridge (quartiere Flaminio)
– Olimpic stadium
– C.O.N.I.
– Del Popolo Square
– Saint Peter Square
– Embassy of the Chinese Populare Republic in Italy
– Coloseum
– Costantino Arch
– Navona Square
– Campidoglio staircase
– Trinità dei Monti