English
Italiano

Il Diwali a Roma: l’8 novembre le celebrazioni della Festa delle Luci sull’Isola Tiberina

diwali-roma-tevere-aref internationa onlus-calendario indù

Giovedì 8 novembre 2018, in occasione della Festa delle Luci – Diwali, l’Ambasciata dell’India ha organizzato sull’Isola Tiberina (Roma) la Festa delle luci – Ritual Performance. L’evento, che inizierà alle 18:45, è a cura di Marialuisa Sales e consiste nel lasciar navigare sul Tevere delle piccole luci dentro coppette di bambù (fornite gratuitamente dagli organizzatori). Lo spettacolo fa parte del progetto “La rigenerazione mitologica”, un progetto di Performance Rituali Itineranti ideato sempre dall’artista Sales.

Cos’è il Diwali?

Il Diwali è la festa principale e ufficiale dell’Unione Induista Italiana. Tradotta letteralmente, “La festa delle luci” celebra il momento di un’importante giunzione cosmica (sandhya) del calendario indù, momento nel quale l’Oscurità cede alla Luce. La parola Diwali condivide una parentela etimologica con Divalia, l’equivalente nell’antica Roma, ed entrambe sono collocate in prossimità del Solstizio invernale.

Conosciuta anche come Dipavali, questa ricorrenza è legittimata dallo Stato italiano e coinvolge diverse comunità induiste in giro per il mondo che, ogni anno, si riuniscono per le celebrazioni tra ottobre e novembre, nel mese lunare di Karttika.

Come riporta Guidaindia.com, al Diwali è associata una leggenda. “Si ricorda il ritorno di Rama, manifestazione di Vishnu, nella sua capitale Ayodhya, dopo 14 anni di esilio e peregrinazioni. Simbolicamente, quindi, si festeggia il ritorno della Luce nella sua casa di origine. Rama, dopo avere sconfitto insieme al fratello Lakshmana e al suo esercito di scimmie il re di Lanka Ravana, che aveva rapito sua moglie Sita come narrato nell’epica Ramayana, torna ad Ayodhya carico di gloria e di onori“.

Tutti i dettagli dell’evento

Dunque, appuntamento alle 18:45 al monumento al centro di Piazza San Bartolomeo (Isola Tiberina). Alle 19:00, tutti i partecipanti scenderanno sulle rive del fiume per l’inizio dell’evento. Per qualsiasi informazione, è possibile inviare una mail a orchestes@gmail.com o chiamare il numero 3349855519. Lo spettacolo è completamente gratuito.

Articolo di Angelo Andrea Vegliante