English
Italiano

I giovani locali vogliono Hong Kong democratica (e lontana dalla Cina)

hong kong democratica-hong kong-legge sull'estradizione-legge sull'estradizione hong kong-aref international onlus

Sono settimane di apprensione per chi desidera una Hong Kong democratica. Tutto è cominciato con una proposta di legge sull’estradizione di Carrie Lam. Le proteste (prima pacifiche, poi con diversi scontri con la polizia) ha portato alla resa del capo esecutivo di Hong Kong. Tuttavia, la marcia del popolo ancora non si è fermata.

Verso un Hong Kong democratica

Sfruttando ampiamente una crisi d’identità che sta colpendo l’isola, numerosi giovani sono accorsi in piazza anche dopo il ritiro della legge sull’estradizione. Come mai? C’è paura e timore per quel 2047 che in molti sentono pesare sulle spalle. Il sistema “un paese, due sistemi”, infatti, sta per volgere al termine, come racconta la CNN. Una metodologia politica che porterà Hong Kong a diventare una nuova città cinese. Non tutti, però, sono d’accordo.

O meglio, i giovani sono i baluardi difensivi del desiderio di una Hong Kong democratica. Per loro, di fatto, “l’idea di essere completamente assorbita da ciò che considerano un paese straniero è terrificante, per non parlare di un paese tanto autoritario quanto la Cina di Xi Jinping“. Non è un caso, quindi, che nel 2014, l’Umbrella Movement per tentare di cambiare il metodo di scelta del leader della città fu guidato esclusivamente da studenti locali.

Cosa preoccupa i giovani

Oltre all’inevitabile annessione con la Cina, i giovani temono anche il presente. Basti pensare al fatto che “circa il 50% della legislatura (locale, ndr.) è eletto liberamente, con il resto scelto da ‘circoscrizioni funzionali’, affari e gruppi industriali che tendono ad essere fortemente pro-Pechino“. Inoltre, “il leader della città non è eletto dal popolo ma è nominato da un ‘comitato di selezione’ dominato da Pechino“. Siamo di fronte, dunque, a una città ancora lontana da libertà e democrazia. Hong Kong democratica, perciò, è un sogno che in molto vogliono perseguire, al fine di cambiare il proprio futuro.

Articolo di Angelo Andrea Vegliante