English
Italiano

Il nostro report su “Storie di solidarietà senza gradi di separazione”

mostra Storie di solidarietà senza gradi di separazione aref international onlus

Mostra “Storie di solidarietà senza gradi di separazione” de La Gabbianella sul Sostegno a Distanza

La Mostra “Storie di solidarietà senza gradi di separazione” si è svolta presso i locali del WEGIL (Largo Ascianghi, 5) nella giornata del 24 Novembre ed ha ospitato 32 foto, in 16 pannelli, selezionate prima da La Gabbianella e poi, nella versione definitiva, dal maestro Franco Brogi Taviani.

Per l’Associazione AREF International Onlus sono state selezionate tre foto che illustrano rispettivamente tre aspetti della vita di bambini Tibetani in Esilio: il mantenimento della lingua tibetana, la partecipazione a manifestazioni a sostegno della causa tibetana e lo sguardo rivolto verso il futuro di questo tormentato Paese. Inoltre, nel corso della Manifestazione, è stato mostrato un video con diverse foto dell’Associazione, insieme a quelle di molte altre Associazioni partecipanti.

Come recita la Locandina della Mostra, le foto “rappresentano un mosaico delle realtà in cui le Associazioni del La Gabbianella portano solidarietà e diritti anche con il Sostegno a distanza“.

Questo è uno stralcio della presentazione di Franco Brogi Taviani (riportata integralmente nell’ultima immagine).

Sono foto che vengono da quasi tutto il mondo, Africa, Asia, Sud America. Quando, tra quelle amorevolmente collezionate e già accuratamente selezionate da La Gabbianella, sono stato incaricato di scegliere le 32 da esporre, ho mischiato tutto insieme non volendo, deliberatamente, tenere conto delle associazioni che le avevano inviate, né dei luoghi della loro provenienza. L’intenzione era quella di offrire un grande mosaico che parlasse appunto di umanità e quindi di noi, nel nostro diversificato insieme, e che ogni distanza si annullasse in vicinanza e simiglianza“.

Il commento mi sembra esaustivo per descrivere lo spirito della mostra. Oltre alla mia emozione – e, credo, di tutti i partecipanti – nel vedere nelle foto tanti volti, tanti sorrisi, tante emozioni.

I relatori e testimoni

Nel ringraziare La Gabbianella e il Maestro Taviani per l’opportunità di mostrare uno scorcio della realtà del Tibet e dei suoi figli – attraverso le nostre tre foto che sono state da lui selezionate – non posso che apprezzare la bellezza di tutte le foto e l’impegno de La Gabbianella nel proporre, con resa di elevata qualità, sia le immagini che i molti spunti di riflessione affrontati durante gli interventi dei Relatori che dei testimoni di diverse Associazioni: Mariella Bucalossi (Vicepresidente de La Gabbianella), Cinzia Guidi (Ass. alla Cultura del I° Municipio di Roma), Emiliano Monteverde (Ass. Politiche Sociali del I° Municipio di Roma), Patrizia Salierno, Cristiano Colombi, e Paola Springhetti.

Le conclusioni, affidata appunto a Paola Springhetti (la cui foto manca), hanno sottolineato tra le altre cose come i “sorrisi” – anche conseguenti alle azioni di SAD – siano una logica comunicativa ben diversa da chi, a scopo (ormai peraltro desueto) di catturare la compassione, più che la solidarietà e la condivisione, sceglie di mostrare il danno.